Il Simposio delle Muse

DANTE700

CONCORSO DI ARTI VISIVE

Per il 700° anniversario dalla morte di Dante Alighieri , “Il Simposio delle Muse” (in collaborazione con Exordium Buonalbergo, Cercarte e IACE di New York) ha organizzato il concorso di arti visive “Dante 700 Sospira”.  

Sono “ Durante di Alighiero degli Alighieri” di Paolo Gazzara di Prato e “Memento” di Maurizio Tromboni di Massa Carrara le opere che hanno vinto il concorso, rispettivamente per la pittura e per la fotografia.

 

Il contest digitale ha visto la partecipazione di artisti provenienti da tutta Italia e dal mondo scelti da una Giuria qualificata internazionale, presieduta dall’artista sannita Giuseppe Leone e composta da Pasquale Palmieri (architetto fotografo), Luigi Ballerini (poeta), Aniello Scotto (artista e docente all’Accademia di Belle Arti di Napoli),  Charles Traub (fotografo americano), Berardo Paradiso (presidente dello IACE di New York), Mario Esposito (direttore del Premio Penisola Sorrentina). 

 

Mauro Gazzara, nato a Biella nel 1958, si trasferisce  a Prato dove frequenta la Scuola d’Arte “Leonardo” diplomandosi come Disegnatore Professionale e Grafico Pubblicitario. La sua attività artistica ultra-quarantennale spazia a vasto raggio dalla pittura al disegno, dalla scultura alle installazioni, dalla fotografia al filmato d’arte e alle performance.

 

Maurizio Tromboni, fotografo lunigiano, ha esposto in diverse collettive e personali organizzate a La Spezia,  Rimini, Riccione. 

 

La Giuria ha assegnato inoltre due premi speciali. Per le arti visive la menzione è andata  a Michele Freitas di Sao Paulo di Brazil con l’opera “Inferno de Dante” e per la fotografia ad Antonietta De Biase di Minturno con l’opera fotografica “Il pensatore”: “penso che rappresenta la cornice delle anime che hanno compiuto la loro espiazione. La foto è molto bella raffigura bene l’agonia o l’estasi”, ha sottolineato da New York Charles Traub.

vincitori

Maurizio Tromboni

Memento

Paolo Gazzara

Durante di Alighiero degli Alighieri

Antonietta De Biase

Il pensatore

Michele Freitas

Inferno de Dante

IL CINEMA IN TV

rassegne cinematografiche

Rassegne cinematografiche prodotte e diffuse su canali non convenzionali: la televisione e il web. Una sinergia avviata tra LabTV e l’associazione culturale “Il Simposio delle Muse” per continuare a promuovere cultura anche durante la pandemia Covid19.  Quella che sembrava all’inizio una sperimentazione per non fermarsi e produrre eventi in sicurezza è diventata ora una scelta di metodo. Annualmente l’Associazione promuoverà infatti con la emittente televisiva LabTv una rassegna di pellicole, con la introduzione critica del giornalista cinefilo Enzo Colarusso. Il Covid19 aveva interamente precluso gli spazi per la fruizione culturale. Oggi si è ritornati a godere di film e spettacoli al cinema, ma l’utilizzo delle piattaforme e dei canali di comunicazione connessi anche alle ITC resta comunque uno dei principali obiettivi raggiunti dall’Associazione. Nello studio televisivo di LabTv, trasformato con una scenografia in un salotto da cineforum, il dibattito si sviluppa guidando i telespettatori di tutta la Campania, e non solo, tra “classici” e pellicole straniere avvincenti.

 

LABTv e Il Simposio delle Muse attraverso il successo di questa iniziativa dimostrano come, anche stando a casa, sia possibile fruire di contenuti culturali interessanti e fuori dal comune intrattenimento televisivo.

EnglishItalian